Come trovare e creare itinerari per il vostro GPS

La Primavera è appena iniziata ed è quindi giusto farvi vedere come trovare e creare itinerari per il vostro GPS. Questa per molti di voi sarà la prima stagione con il GPS in mano e spero proprio che possiate godere a pieno delle bellezze della natura.

Ora che qui in Toscana si respira aria di Primavera io ho in programma un gran numero di escursioni a piedi e in bicicletta. Spesso torno su territori che già conosco e questo mi consente di poter creare delle tracce molto buone. Nelle zone che non conosco mi affiderò a degli amici che abitano da quelle parti in aggiunta a programmi  dedicati e tracce affidabili trovate online.
Se non avete un GPS ricordatevi sempre che il cellulare basta e avanza, anzi è pure gratuito e lo avete sempre con voi. Se non sai da dove partire puoi guardare qua.

Vi voglio parlare ora di alcuni esempi pratici su come lavoro io al PC per preparare degli itinerari o su come trovo informazioni e tracce utili online.

Creare una traccia in un posto che già conosco ma dove non ho mai pedalato

Un posto in cui andrò sicuramente è la Corsica, ci sono già stato diverse volte negli ultimi 10 anni. In questo caso voglio andare a ripercorrere in bici da corsa una strada che mi è rimasta nel cuore da dei giri precedenti, che ho effettuato in macchina: la strada che collega Porto a Calacuccia. Questa strada si snoda tra la costa e i calanchi che sono
degli splendidi affioramenti di rocce rosse tipiche della zona.

Posso utilizzare Google Earth e le sue foto a 360° (creati dagli utenti) per rendermi conto di dove andrò a pedalare, combinandole con i dati disponibili in pratica ormai per ogni strada asfaltata, quelli di Street View (creati da Google). Nel caso in cui io non ci fossi mai stato, vedere di persona il fondo su cui andrò a pedalare e i panorami è sicuramente utili anche per decidere l’itinerario in se, eventuali soste, tappe giornaliere, deviazioni e altro.

Quindi in un caso come questo preparerò a tavolino la traccia puntando su tutti i luoghi che mi interessa visitare mentre poi mi basterà inserire la traccia nel mio GPS.

Creare una traccia su un posto noto e su cui sono già stato

È molto utile conservare una libreria di tracce nel caso si voglia tornare su degli itinerari già
percorsi. In questo caso le mie tracce o porzioni di esse mi saranno sicuramente utili.

Anche in questo caso posso navigare con le tracce su Google Earth così nel caso di necessità posso sempre accedere alle foto del posto, oltre ad avere la comodità di poter visualizzare più tracce alla volta anche in 3D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *