Come utilizzare STRAVA

Oggi vi spiego come utilizzare STRAVA. Se pensate che Strava serva solamente per chi fa ciclismo, vi state sbagliando e sbagliando di grosso. Questa è infatti un’applicazione veramente utile e versatile destinata a tutte quelle persone che utilizzano il GPS.

Cosa è STRAVA

Con questo articolo vi voglio far capire come mai questa non sia un’applicazione dedicata solo a ciclisti e corridori ma sia destinata a tutte le persone che praticano attività all’aria aperta. Già della propria home si capisce come Strava sia una sorta Facebook. E’ a tutti gli effetti un social network dove è possibile seguire amici e conoscenti. All’interno dei feed è possibile vedere i giri fatti dalle persone che seguiamo (e gli altri vedranno le vostre).

Perché utilizzare STRAVA

All’interno del proprio profilo personale si hanno molte statistiche, infatti posso vedere quanto sto pedalando in questi mesi, posso scaricare le tracce dei giri già fatti, posso vedere le statistiche riguardo i famosi segmenti (noi ciclisti ci sfidiamo in segmenti sia in salita che in discesa) e molto altro. E’ possibile quindi avere un’idea del nostro grado di allenamento in comparazione con la community di STRAVA. In particolar modo ho accesso ad uno storico di tutte le mie attività – tutte e quindi anche quelle connesse al running, al trekking, alle passeggiate… sappiate che potete caricare ogni tipo di attività su Strava.

E’ un’applicazione gratuita anche se ovviamente ci sono anche dei pacchetti a pagamento. E’ un’applicazione estremamente leggera e può essere utilizzata al posto del GPS.

Le persone che hanno accesso al corso di GPS per uso OUTDOOR trovano una lezione dedicata all’utilizzo di STRAVA per sfruttarlo al massimo in ambito sia sportivo che outdoor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *