Esistono alternative all’acquisto di un GPS della Garmin?

La scelta del GPS da acquistare non è mai facile e spesso si è tentati da offerte a basso prezzo riguardanti dispositivi non Garmin. Con la premessa che per fare un acquisto consapevole dobbiamo capire esattamente come si compone un GPS e quali sono le sue funzionalità (se non lo sai guarda qua), vediamo chi sono i concorrenti di Garmin.

L’importanza della cartografia gratuita

Sul mercato ci sono pochissime altre aziende produttrici di dispositivi GPS per utilizzo outdoor. Questi GPS hanno dei grossi limiti, spesso relativi alla scarsa compatibilità con le OpenStreetMaps o altre fonti di cartografia digitale gratuita e affidabile.
Per capire quali siano i possibili competitor della Garmin abbiamo dato un’occhiata al fornitissimo sito per attrezzatura sportiva Deport Village.
Scorrendo vediamo i dispositivi Wahoo, che non hanno la compatibilità con le Opeen Street Map, quindi li scartiamo in partenza. Già solo l’impossibilità di inserire mappe esterne nel nostro dispositivo può essere criterio di esclusione.
Vediamo ancora, scorrendo fra i prodotti, quelli che forse sono gli unici dispositivi che si avvicinano ai Garmin: i TwoNav.

Un parametro nascosto: l’affidabilità

Quando si parla di GPS non sono solo essenziali l’estetica, lo schermo e caratteristiche come la robustezza che sicuramente servono. Bisogna valutare un parametro spesso non immediato: l’affidabilità. Il software ogni quanto è aggiornato? Com’è la compatibilità con le terze parti? Vi sono dei bug che si presentano spesso? Qual è la durata effettiva della batteria? Come regge condizioni meteo particolari? Ecc.

Sicuramente uno o più competitor seri farebbero bene al mercato e alla Garmin stessa, per ora purtroppo, non ci troviamo davanti a nulla di nuovo e sembra che anche il leader del settore si sia un po’ adagiato riguardo le novità e le migliorie.
Degno di nota forse qualche prodotto relativo al settore Smartwatch con GPS integrato, fra cui se la giocano Garmin e Suunto, prodotti che funzionano bene ma spesso sono scomodi e inadatti al mondo delle bici.

Una parentesi a parte, se siete indecisi piuttosto di spendere 150 euro su un prodotto di marchi dubbi io consiglio sempre l’ottimo e famigerato e-trex 30x, sui 200 euro. Sarà anche datato ma è un prodotto che funziona bene e che a buon ragione ha riscosso un successo straordinario e non ancora bissato da altri dispositivi della stessa Garmin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *