GPS – guida all’acquisto

In questi giorni sto ricevendo moltissime email da parte di persone che mi chiedono consigli in quanto sono in procinto di comprare o ricomprare un GPS. Con questo articolo voglio quindi dare dei suggerimenti utili a chi non sa bene che tipo di ricevitore satellitare prendere, una sorta di guida all’acquisto del GPS che può tornare utile prima di spendere soldi inutilmente.

Che tipi di GPS possiamo scegliere?

Ad oggi il GPS è sinonimo di Garmin. Questa azienda infatti ha il monopolio del mercato e non ci sono infatti competitor che possono essere paragonati a questo colosso. Questo aspetto limita sicuramente la scelta delle persone che si trovano a dover acquistare un GPS ma è anche vero che in qualche modo semplifica le cose in quanto non ci dobbiamo perdere all’interno di decine di siti a confrontare modelli.

All’interno del sito della Garmin i vari modelli di GPS sono suddivisi in categorie. Le categorie che a noi (noi inteso come amanti della natura e amanti dello sport e che quindi utilizzano il GPS per uso outdoor) interessano sono essenzialmente due: Sport e Outdoor.

Sebbene ogni GPS funzioni in maniera molto simile, facendo diventare questi apparecchi estremamente versatili, esistono delle differenze basate sull’utilizzo che andremo a farne.

GPS per uso sportivo

Il GPS per uso sportivo è indicato per le persone che vogliono sfruttare al massimo il GPS per la disciplina sportiva praticata. Avremo quindi GPS dedicati al ciclismo che possono interagire con i sensori di cadenza di pedalata mentre avremo GPS dedicati al running che acquisiscono dati dal cardiofrequenzimetro.

La forma di questi GPS dipenderà dal tipo di sport praticato e quindi ovviamente non potrà che essere uno smartwatch per il running e di forma classica per il ciclismo.

GPS per uso outdoor

Questi GPS sono i più versatili in assoluto in quanto la parola outdoor può essere applicata in diverse circostanze. Sarà quindi compito dell’utente finale andare a capire fino in fondo quali sono le caratteristiche che dovrà avere il GPS per essere il più utile possibile una volta iniziata l’escursione. In questa categoria ci sono GPS di tutte le forme e tutte le dimensioni (anche di tutti i prezzi) a riconferma di quanto possono essere differenti tra di loro le esigenze dei singoli utilizzatori.

Conclusioni

Come avete visto e letto andare a definire una ” guida all’acquisto del GPS ” non è affatto semplice e forse non è neppure la scelta migliore. I GPS più avanzati hanno costi che superano anche i 1.000 Euro e fare una scelta consapevole è secondo me d’obbligo. Prima di acquistare un GPS bisogna capire quali sono le parti da cui è composto (batteria, antenna display..) e le funzioni che a noi servono (tutte cose che ovviamente vengono trattate all’interno del corso di GPS per uso OUTDOOR).

Prima di buttare via dei soldi dovete capite fino in fondo quali sono le potenzialità di un GPS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *