Live tracking

Una delle ultime evoluzioni in tema GPS è il Live Tracking. Ci possono essere dispositivi specifici che eseguono questo servizio ma ci sono anche molte applicazioni (sia gratuite che a pagamento) per cellulare.
In cosa consiste? In poche parole possiamo dire che consente di condividere in tempo reale la posizione di un dispositivo GPS che ha la predisposizione al live tracking.
Avete mai sentito parlare del controllo delle flotte aziendali? E’ la stessa cosa.

Se il GPS lo hai tu delle persone (puoi scegliere tu se rendere pubblica la tua posizione o privata a un ristretto gruppo di persone) sapranno esattamente e in tempo reale dove ti trovi. Se lo metti in un oggetto (esempio valigia) o anche su un animale domestico saprai sempre dove si trova. Potete benissimo capire le enormi potenzialità di questo servizio.

Vediamo i due prodotti principali che attualmente hanno questa funzionalità.

Spot

Lo Spot è il primo e più famoso dispositivo di live tracking. Si tratta di un device apposito che viene utilizzato solamente per questa funzione.

Ha varie funzioni ma la più importante rimane sempre quella dell’ S.O.S. che deve essere utilizzata in caso di reale di soccorso in quanto una volta attivata la richiesta si attiveranno direttamente i soccorsi. Questo apparecchio necessita di un piano di abbonamento per essere sfruttato al 100%.

Garmin inReach

Anche Garmin ovviamente non si è lasciata sfuggire questo mercato che è in forte crescita ed ha rilasciato recentemente il suo inReach.  Questo dispositivo è a tutti gli effetti un GPS con la funzione di live tracking.

Anche per sfruttare a pieno questo apparecchio (compresa la funzione S.O.S) è necessario un piano di abbonamento che però, a differenza dello Spot, può essere anche mensile.

Il funzionamento di questi apparecchi (non solo di questi due ma anche di tutti gli altri della stessa categoria) e quindi anche le problematiche sono le stesse dei GPS. Le potenzialità di questi apparecchi sono veramente notevoli e sono tutte approfondite in un apposito capitolo dentro il corso di GPS per uso OUTDOOR.

2 pensieri su “Live tracking

  1. Bruno Fanciullacci dice:

    Ormai l’uso dei dispositivi, volgarmente detti GPS, è irrinunciabile. Complimenti per il corso e per il linguaggio comprensibile a tutti, che non è poca cosa! Io da alcuni anni faccio escursioni in bici e uso OruxMaps. Una app che mi ha cambiato la vita. Ha tutte le funzioni, credo, che stai elencando. Ma sono sicuro che la conoscerai bene. Mi piace perché posso scaricare le mappe ed usarle offline con un grosso risparmio della batteria del mio smart phone. Complimenti ancora ed un saluto. Bruno

    • Andrea Borchi dice:

      Ciao Bruno, grazie per i complimenti. OruxMaps lo conosco ed è un’ottima applicazione. Personalmente ritengo Osmand più semplice e più facile da insegnare per chi è alle prime armi ed è per questo motivo che mi riferisco sempre a questa applicazione. Il GPS oggigiorno è una manna dal cielo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *