Recensione Garmin Edge 530 (e Garmin Edge 830)

Garmin ha recentemente annunciato tre nuovi prodotti: l’Edge 530 (in questo articolo facciamo la recensione), l’Edge 830 (uguale al 530 ma con il display touch screen) e i nuovi sensori dual ANT + / Bluetooth Smart Speed ​​e Cadence. Questi prodotti vanno a completare quella che può essere definita la gamma x30 e cioè la fascia superiore di Garmin: Edge 130, Edge 530, Edge 830 e Edge 1030. L’aggiornamento che più aspettavo era soprattutto quello del suo dispositivo più popolare tra i ciclisti, l’Edge 520.

Diciamo subito che il nuovo Edge 530 è stato molto migliorato riguardo non solo sulle prestazioni, ma anche sulle funzionalità.

Questa nuova unità aumenta in modo significativo le prestazioni in routing / navigazione. Ha una vasta gamma di funzionalità specifiche per mountain bike, inclusa l’applicazione Trailforks direttamente nell’unità. Inoltre, ci sono una serie di nuove metriche sul rendimento del ciclista, oltre ad avvisi di nutrizione / idratazione che vengono generati automaticamente in base alle condizioni del percorso / del tempo. Insomma c’è un mondo intero dietro questo GPS. Diciamo subito infatti che questo apparecchio, oltre a essere specifico per un uso “bici”, è destinato ad un pubblico esperto che ha familiarità con il mondo dei GPS (se non sei capace di utilizzare un GPS guarda qua).

Che differenze ci sono tra l’Edge 530 e l’Edge 830? Le uniche differenze stanno nel display touch screen dell’830 e sembra in qualcosina nella sezione “Navigazione”. La differenza di display non è cosa da poco come viene spiegato all’interno del corso di GPS per uso OUTDOOR.

Novità

Ci sono veramente tante cose dentro a questo GPS e infatti ti consiglio di guardarti il video che trovi dentro questa pagina e seguire questo canale visto che realizzerò degli altri video specifici su ogni aspetto di questo Edge 530.

– Maggiore durata della batteria da 15 a 20 ore e fino a 48 ore in modalità risparmio batteria
– Aumento significativo della velocità del processore
WiFi aggiunto: utilizzato per la sincronizzazione di attività / metriche / percorsi
– Aggiunto ClimbPro: mostra automaticamente quanta distanza / quota rimane per ogni salita sul percorso
– Aggiunti dei valori legati alla Mountain Bike: Grit e Flow
– Aggiunte le mappe Trailforks con dati direttamente dentro il GPS
– Aggiunto ForkSight: mostra automaticamente le opzioni di percorsi in mountain bike quando ti fermi ad un bivio
– Aggiunto il supporto del sensore Bluetooth Smart: come frequenza cardiaca, potenza e cadenza
– e moltissimo altro.

Cartografia

Al’interno del GPS è già preinstallata la cartografia. Ad una veloce occhiata si capisce come sia presente una mappa in cui è presente anche la sentieristica. Le operazioni di navigazione / routing sono molto veloci, segno di un ottimo processore. Sarà curioso capire le differenze di qualità rispetto alle Open Street Mape e come far interagire la cartografia di Trailforks.

Conclusioni

Questo non sarà certo il primo e ultimo articolo / video relativo al Garmin Edge 530 ma verranno nel futuro approfonditi tutti gli aspetti che abbiamo lasciato in sospeso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *